Non c’è problema!

Nel caso a qualcuno interessasse, annuncio che oggi, alle ore 13,30 circa, la tenaglia che da circa una decina di giorni stringeva la mia testolina in una morsa minacciosa è sparita. Niente più macigni e spade di Damocle (almeno per un po’, e limitatamente a certa mia ansia costitutiva) pendono sul mio capo.
Completamente libera sarebbe troppo, e dunque falso, e impossibile per me (fortunatamente, perché ai miei malesseri mentali ci tengo anche un po’) ma inaspettatamente leggera e felice e volteggiante direi tranquillamente di sì.
E tutto per merito di mio padre (principale causa, peraltro, di ogni mia ansia, angoscia e depressione. Per troppo amore) che, vedendomi da giorni aggrovigliata su me stessa, senza appetito (strano!) e senza neanche la minima parvenza del mio abituale sorriso e buonumore, mi ha fatto, di sua iniziativa, un meraviglioso e razionalissimo discorsetto, un discorso lungo, analitico, obiettivo e preciso, riassumibile nel concetto:

NON C’È PROBLEMA.

Va tutto bene, hai fatto il massimo che potevi fare, non ti si può rimproverare nulla, non c’è motivo di angosciarsi, sono molto contento di te.

[E intanto io respiravo, gli organi contratti mi si distendevano tutti, mi riaccendevo a poco a poco]

Bene. Perfetto! In effetti ha ragione! Ma perché io non sono capace di ragionare così bene e mi perdo subito in una bufera emotiva?
Ero così paralizzata, nei giorni scorsi, che non riuscivo neanche a scrivere, né qui né sul diario!
Oltre a studiare, ho passato il resto del tempo a leggere angosciosissimi e paranoici romanzi noir (non so se avete presente David Goodis o Jim Thompson); una sorta di cura omeopatica (il simile cura il simile) che non ha molto funzionato, nonostante il piacere (pur devastante) di letture avvincenti.

Sono ancora un po’ sotto shock per la bella notizia ma… sono tornata normale! La solita, allegra, Ilaria.
Chiedo scusa se ho parlato solo di fatti miei ma dovevo proprio comunicarvelo  (la  gioia, più  del  dolore, va  condivisa, secondo me).

Annunci

18 commenti on “Non c’è problema!”

  1. Masso57 ha detto:

    Ilaria, bello leggere un post che sprizza di gioia. Dedicata a te. “Daddy cool” vecchio hit dance dei BoneyM (guarda la chioma di lui, nele foto d’epoca, per capire cos’è una testa pesa…)

    Mi piace

  2. commediorafo ha detto:

    🙂
    Sono contento!
    Ti chiedi perchè tu non sia capace di arrivarci da sola. Credo che se fossi capace di arrivarci da sola non ci sarebbero certi momenti come la chiaccherata di oggi con tuo padre.
    E poi non scusarti se hai parlato solo dei fatti tuoi. Credo che un sacco di gente che passa di qui ci passa anche per quello!
    Massimo

    Mi piace

  3. fgfp ha detto:

    Sono d’accordissimo con l’ultima affermazione!

    …uffa, ‘sti genitori che condizionano tutto (nel bene e nel male)…

    Mi piace

  4. caterinapin ha detto:

    Sono davvero contenta per te!!!
    Per fortuna non è durata tanto eh?
    Un abbraccio con affetto
    Cate 😉

    Mi piace

  5. Jedredd ha detto:

    Il simile cura il simile, è un vero, autentico, trucco che funziona, ma solo se è ben chiaro quale problema si cerca di risolvere.
    Riprenditi, ancor meglio, Ila, dai, sarà strano affezionarsi ad una blogger, ma è così, da parte mia, nei tuoi confronti, e non mi piace saperti in difficoltà.
    Un bacioide, di quelli che viaggiano nel cyber-spazio, per intenderci.;-)

    Mi piace

  6. lauraetlory ha detto:

    Non ho avuto il tempo per leggere, sono appena arrivata! Ripasserò nei prossimi giorni. Sono passata per lasciarti un saluto.
    Lory

    Mi piace

  7. flalia ha detto:

    Masso: grazie per essermi stato gentilmente vicino con i tuoi commenti e per la dedica di oggi… Ho dato un’occhiata alla chioma di lui e… hai ragione! ;-))

    Massimo: grazie, in effetti c’è questo lato positivo 🙂
    E mi fa piacere che a qualcuno interessino i fatti miei :-))

    Fgfp: è vero, ci condizionano ma sono anche uno stimolo. Sarebbe peggio non essere mai condizionati da nessuno, secondo me. Più liberi, forse, ma più soli…
    Grazie per essermi stata vicina!

    Mel: ciao Mel! Grazie 🙂

    Cate: Grazie tante, Cate, davvero. Spero tanto che anche per te la vita si rassereni, te lo auguro di cuore e mi sento vicina a te perché non so cos’abbia esattamente tua mamma, ma la mia si ammalò di tumore al seno cinque anni fa. Eravamo in totale conflitto, all’epoca, e fu dura trovarsi all’improvviso in quella situazione, dato che i medici erano molto pessimisti, ma fu anche un’occasione, la malattia, per scoprire tante cose l’una dell’altra, una vicinanza particolare… Ti abbraccio

    Jedredd: l’affetto è ricambiato; ormai non mi stupisco neanche più di considerare gli amici di blogger parte della mia vita reale…
    E poi come potrei scambiare bacioidi, se no? 😉

    Lory!!!!!!: bentornata!!! Che bello ritrovarti! Mi sei mancata, nonostante Laura ci abbia sempre tenuti aggiornati (prodezze “boccistiche” comprese!). Nel frattempo ho letto “New York 1920”. Un bacione 🙂

    Mi piace

  8. barbara34 ha detto:

    anche se tu non avessi fatto il massimo, non ci sarebbe comunque nulla da rimproverarti, siamo tutti umani, e abbiamo tutti le nostre debolezze, non possiamo dare il massimo 24h su 24 e 365 giorni l’anno. cmq fortunatamente i momenti neri vanno e vengono (o forse il contrario).

    Mi piace

  9. diegodandrea ha detto:

    Bene bene… un’Ilaria allegra val più di mille parole… quindi non aggiungo altro 🙂
    Bacio

    Mi piace

  10. lauraetlory ha detto:

    Alleluja!!!
    Bentornata alla nostra Ilaria e via ogni nube. Bello il discorsetto di tuo papà. I papà sanno essere concisi ma efficaci!
    Laura

    Mi piace

  11. latendarossa ha detto:

    Sono contento per te. Sul tuo cielo non ci sono più nubi cupe e minacciose ma è tornato a splendere il sereno. Un sorriso 🙂

    Mi piace

  12. fgfp ha detto:

    Ma scherzi? Quando vuoi! 🙂
    Anzi, se vuoi possiamo anche scriverci in privato! 😉

    Mi piace

  13. flalia ha detto:

    Barbara: hai ragione… solo che è più forte di me! Be’, è passata! Grazie 🙂

    Diego: e non ho intenzione di rattristarmi facilmente! Grazie e un bacio :-*

    Laura: grazie, carissima 🙂 E sui papà hai pienamente ragione!

    Marcello: grazie! 🙂

    Fgfp: come vuoi. Grazie 🙂

    Mi piace

  14. calimero00 ha detto:

    “Sono molto contento di te”… bellissima questa frase di tuo padre:-)
    E per chi ha imparato a stimarti e volerti bene leggendoti sembra una cosa normale che tuo padre sia molto contento di te:-)

    Credo che tu sia una persona così splendida che sai far contenti quasi tutti… familiari,amici,ecc…

    Son contento che hai ritrovato il sorriso:-)
    un abbraccio affettuoso
    marco

    Mi piace

  15. Lockwood ha detto:

    Passavo di qui; un saluto: ciao, L.

    Mi piace

  16. PaoloFerrucci ha detto:

    Ebbene: viva la solita, allegra, irresistibile, inimitabile Ilaria!
    :-***

    Mi piace

  17. flalia ha detto:

    Marco: grazie… Sai, sono un po’ insicura e ho sempre bisogno di conferme. E per me è importante non deludere le persone che amo.
    Un abbraccio a te, grazie 🙂

    Lockwood: ciao! :-))

    Paolo: grazie!! Con tutti i complimenti che ricevo, non capisco come posso continuare a essere così insicura! Ciao 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...