Quadernini

quadernini(clicca sull’immagine e poi scorri verso il basso per leggere il seguito)

Dato che tra i miei lettori abituali vi sono anche maestre e insegnanti, vi segnalo un sito che seguo ormai da qualche anno e che avevo scoperto grazie a Facebook: http://quadernini.tumblr.com
Scorrendo la pagina ci si immerge nelle composizioni di temi (o dettati) di bambini e bambine dagli anni più recenti ai primi del ‘900. Pagine ricche di parole, disegni, strafalcioni, diverse calligrafie; e le copertine dei quaderni, tra le quali ognuno di noi riconoscerà quelle che si usavano ai suoi tempi.
È una lettura divertente, commovente, nostalgica, curiosa, appassionante, tra rispecchiamento e distanza.
Un tuffo nelle parole e nell’immaginario dei bambini ma soprattutto nella didattica scolastica con tutte le sue qualità, i suoi difetti e le sue evoluzioni. Quasi una sorta di lungo libroCuore della Scuola.

Chi ama i quadernini ama la scuola.

quadernini-tumblr
E cliccando qui sotto, una carrellata di copertine (io ne ho riconosciute tante “dei miei tempi”):
copertina
Annunci

7 commenti on “Quadernini”

  1. M.T. ha detto:

    Parlando di temi divertenti mi hai fatto venire in mente Io speriamo che me la cavo 🙂

    Mi piace

    • Ilaria ha detto:

      Be’, c’è un po’ di tutto, compresi temi divertenti. La differenza tra questa operazione e “Io speriamo che me la cavo” è che qui non si usano i loro testi per ridicolizzare i bambini ma per conservarli e per documentare il lavoro scolastico (anche se la lettura è appunto molto piacevole).

      Mi piace

  2. recensioni53 ha detto:

    Mi ricordo di avere utilizzato pennini e calamai per un anno o due…La maestra passava con l’ampollina e noi intingevamo i pennini.Il grembiule bianco era sempre macchiato e….il pennino a forma di torre mi è rimasto nel cuore!!!

    Mi piace

  3. recensioni53 ha detto:

    I pennini li compravo dal giornalaio che aveva anche un pappagallo parlante che salutava!

    Mi piace

    • Ilaria ha detto:

      Anch’io ho conosciuto un pappagallo parlante… era nella mia scuola materna e aveva imparato a dire “Bimbi” (poveretto, chissà quanto era frastornato ogni giorno)! Sai, io sono capace di imbrattarmi d’inchiostro le dita pure con le penne bic, chissà coi pennini! In ogni caso tra quei quaderni ve ne sono alcuni scritti col pennino, e con quelle bellissime calligrafie che si usavano un tempo, così belle e aggraziate a vedersi anche se molto impostate.

      Mi piace

  4. melchisedec ha detto:

    Li seguo anch’io su FB. Splendidamente nostalgici. Che testi poetici, che grafie, che tenerezza!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...