Vivere strabici

storia

Mi capita spesso di pensare che probabilmente l’ideale sarebbe vivere un po’ strabici. Lo penso per esempio quando incappo nell’elogio della “felicità nelle piccole cose”, un vero evergreen anche nel mondo dei blog, soprattutto quelli femminili; che è giustissima, di per sé e, tutto sommato, anche se non ne faccio un Manifesto, nella pratica è anche alla base del mio personale modo di vivere. Però, se ci si ferma solo lì, diventa una gabbia, comoda e dorata ma sempre gabbia che ti isola dal mondo, dalla vita, dal tempo storico mentre ti chini solo su te stesso, sulla tua famiglia, nel chiuso del tuo piccolo mondo. Allora bisognerebbe essere strabici, e tenere un occhio ‒ e parte del cuore ‒ sulle piccole cose del presente per le quali essere grati ogni giorno e l’altro occhio ‒ e il resto di noi ‒ teso invece al fuori, all’Altro, a ciò che è grande e spesso anche triste, ingiusto, doloroso e a cui non restare indifferenti. Anche perché in molti modi, più di quanto non si pensi, possiamo fare qualcosa anche per quella Dimensione Grande. La Storia cammina anche sulle nostre gambe.

Annunci

4 commenti on “Vivere strabici”

  1. recensioni53 ha detto:

    Van Gogh dipingeva case con contorni sbilenchi e quasi liquefatte sotto il cielo. Io vorrei a volte guardare e vedere così perchè anche le piccole cose a volte sono ancora intrise di tristi ricordi.La foto è bellissima.

    Mi piace

    • Ilaria ha detto:

      Che bel commento, grazie. In effetti i tristi ricordi si annidano ovunque. Adesso, forse per contrapposizione alle immagini a cielo aperto di Van Gogh, mi viene in mente lo strazio di quando si deve svuotare la casa di una persona amata che non c’è più… e tutte quelle piccole cose che facevano parte della sua vita e a cui magari erano legati momenti gioiosi ora ti fanno soffrire.

      Mi piace

  2. melchisedec ha detto:

    Sono gabbie comodissime, Ilaria. Talvolta vi si sosta proprio per non usare l’altro occhio e così si è, o si diventa, quasi ciechi.
    Ben trovata!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...