Lutto

Cari amici… ieri è morta mia nonna Fanny, la sorella della zia Nena, di cui ho parlato tante volte sul mio blog, e quindi un po’ la conoscete anche voi. Soffriva da tempo di tumore ma fino a quest’estate era a Riccione con noi e fino a due giorni fa, pure costretta a letto, riusciva comunque a parlare e interagire con noi. È peggiorata all’improvviso domenica. Ieri mattina sono stata con lei… mi ha riconosciuta, anche se ogni tanto cadeva in una specie di agonia… l’ho baciata tanto e le ho detto “Ti voglio bene” anche se forse non capiva… poi ho dovuto riprendere il treno… e poche ore dopo è morta. In questi giorni siamo riusciti a salutarla tutti, è morta nella sua casa,  a Piacenza, circondata dalla sua famiglia, sapeva di stare morendo ed era serena. Per me è comunque un colpo e sono troppo poco lucida per parlare adesso… ma volevo dirvi che per qualche giorno non scriverò. Però so che in questi giorni mia nonna mi ha dato un’ultima grande lezione: come si muore. Se ce la farò, mi piacerebbe parlarne qui.

Intanto, ricopio qui uno degli ultimi post che avevo scritto su di lei e su mia zia (morta un anno e mezzo fa), per ricordarle con amore.

Di solito, quando sono triste, anche se è notte, esco e faccio una corsa, o prendo la bici e pedalo un po’. E guardo la luna, che anche se so che è solo un freddo satellite con piantata sopra una bandiera americana, ha comunque sempre il potere di consolarmi un po’, perché è lì impassibile ma sembra lo stesso che splenda per noi, come le stelle e tutto l’ambaradàn celeste. In questo ho preso da mia nonna che ancora oggi, ogni volta che la sera fa il giro della casa per abbassare le tapparelle nelle varie stanze, a ogni finestra si sofferma un po’ in contemplazione e quindi questa operazione dura sempre molto tempo. E fino all’anno scorso, quando c’era ancora la mia prozia, che abitava con lei, mia nonna, dopo avere fatto questo giro, raccontava a mia zia com’era la luna quella sera e com’era bella in generale, e a volte citava anche i versi che qualche poeta aveva dedicato alla luna. Allora regolarmente mia zia la accusava di essere ridicola, ancora dopo ottant’anni a emozionarsi davanti alla luna, e mia nonna la accusava di essere invece una d’annunziana, per via della sua ansia di circondarsi di cose belle e lussuose, mentre a lei piaceva ammirare la natura. E così ogni sera mia nonna e sua sorella andavano a letto litigando per via delle loro divergenze sulla luna. Tranne forse quando pioveva, come in queste sere, che la luna non si vede. E così me ne andrò a letto anch’io e magari me la sognerò, la luna.

D’ora in poi per me guardare la luna sarà sempre e solo pensare a te, cara nonna Fanny, che eri così felice di vivere e ora voglio essere felice anche per te. TI VOGLIO BENE E TI RINGRAZIO.

Annunci

13 commenti on “Lutto”

  1. MrsApple ha detto:

    Ciao io sono approdata sul tuo blog di recente quindi non "conoscevo" tua nonna Fanny però mi bastano le tue parole e leggere quel magnifico post sulla luna per  sentire e capire il tuo dolore. Ti abbraccio virtualmente!!! 

    Mi piace

  2. latendarossa ha detto:

    Mi spiace, Flalia, ricordo che ne hai parlato in diverse occasioni. Mi hanno commosso le tue parole. Belle, delicatissime.

    Mi piace

  3. ferrucci ha detto:

    Sono contento che hai portato la mia carezza a Nonna Fanny, che non ho mai visto ma che conosco per i tuoi bellissimi racconti di famiglia.
    Un grande abbraccio.

    Mi piace

  4. kittymol77 ha detto:

    Un abbraccio…

    Mi piace

  5. melchisedec ha detto:

    Un abbraccio, Flalia.
    Si capisce che ti legava a lei affetto, ma anche stima.
    Che scena ricca di saggezza quella della lite tra le due donne!
    Oggi su cosa litigherebbero due sorelle?
    Ma evitiamo qui!
    Non è il caso.

    Mi piace

  6. flalia ha detto:

    Grazie di cuore, amici! Quando si vive un momento difficile anche i commenti degli amici-blogger sono di grande aiuto 🙂 Sono appena tornata dal funerale e… mi sento serena, c’erano tante persone che hanno voluto bene a Fanny e mi sembravano tutte sincere. Grazie 🙂

    Mel: eh eh, mi piace pensare che in qualche modo abbiano potuto tornare ad abbracciarsi… per poi magari battibeccare di nuovo! 😉

    Mi piace

  7. Murasakishikibu ha detto:

    Un abbraccio.
    Siamo figlie delle nostre mamme, si sa, ma siamo forse ancor più nipoti delle nostre nonne. Le mie sono state importantissime per me, in ogni fase della vita. Purtroppo se ne sono andate entrambe dopo essere state imprigionate da malattie che ce le hanno tolte con un paio d’anni di anticipo. Avere avuto la tua "viva fino a poco prima che morisse" è stata una bella fortuna per te e per lei.

    Mi piace

  8. Masso57 ha detto:

    Ti abbraccio anch’io. 

    Mi piace

  9. lauraetlory ha detto:

    Un grande abbraccio Ilaria, arrivo in ritardo, ma l’affetto per te e per la tua bella nonna e’ grandissimo.
    Laura

    Mi piace

  10. isabel49 ha detto:

    Mi associo al tuo dolore, so cosa vuol dire. Ci restano i ricordi e i loro esempi, quelli saranno sempre con noi.

    una carezza al tuo cuore.
    annamaria

    Mi piace

  11. flalia ha detto:

    GRAZIE a tutti :-))

    Mi piace

  12. AdamsRib ha detto:

    Ti capisco perfettamente. Poco più di un anno fa ho perduto la mia nonna materna, una donna che ho sempre amato e ammirato per la sua gioia di vivere, la sua saggezza semplice, il suo cuore, il suo naturale equilibrio con tutti. Le parole che dedichi a tua nonna le sento anch’io, perché queste persone ci hanno insegnato a vivere senza darci lezioni, senza imporsi, bastava osservarle, stare in loro compagnia. Ho provato un grande dolore, anche se mi ritengo fortunata di averla avuta con me.
    Anche se non ci "conosciamo" ti mando un abbraccio.

    Mi piace

  13. flalia ha detto:

    AdamsRib: grazie 🙂 Mi riconosco in quello che hai scritto, è vero. Mia nonna non mi ha mai fatto predicozzi, ma era per me un esempio vivente… mi ha dato così tanto, col suo semplice amore, che sento che tutto questo è rimasto e rimarrà dentro me… e voglio farlo fruttare 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...