Degenerazione onirica

Sarà che leggo abitualmente “Repubblichella 2000” (definizione di Silvana de Mari del quotidiano “La Repubblica”; scusate ma mi fa ridere!), sarà che avevo visto l’inizio de L’infedele (e secondo voi di cosa impietosamente si parlava?), sarà che da mesi in tv non si parla d’altro che di uomini&sesso a pagamento, fatto sta che lunedì notte ho avuto un incubo: ho sognato il mio fornaio – che rappresenta per me l’incarnazione dell’uomo buono, puro e casto – che approcciava delle ragazze in modo molto volgare e le trattava come oggetti da buttare, divertendosi. Gli era pure venuta in volto un’espressione da depravato e, quando alla fine si è accorto che io lo osservavo e i nostri sguardi si sono incrociati, mi ha sorriso con un ghigno malvagio. Proprio lui! Così, mi sono svegliata senza più fiducia negli uomini, nel mondo e nella vita. Poi fortunatamente ho realizzato che era solo un sogno.

E quando poi, uscendo e passando davanti al suo negozio, ho osservato il mio fornaio – innocente e inconsapevole di tutto – porgere affabilmente un sacchetto di pane a una cliente e rispondere al mio saluto col suo solito sorriso aperto, oltre a provare tenerezza mi sono sentita un po’ in colpa… Ci manca solo che la cruda attualità venga a rovinare perfino i miei sogni!

Annunci

6 commenti on “Degenerazione onirica”

  1. ferrucci ha detto:

    Mia cara, sulla moralità del tuo fornaio potrei mettere la mano sul fuoco (anche se non lo conosco). Mi dà l’aria, da come ne parli, che sia un giovane un po’ massiccio dall’aria paciosa…

    Mi piace

  2. autobiogrquanto ha detto:

    Droga&sadomaso prenderà il posto di uomini&sesso a pagamento, che inizia ad essere argomento di scarso interesse. Bisogna alzare il tiro. Il tuo fornaio legherà le giovani clienti e le percuoterà con lunghi bastoni di pane, queste urleranno per il piacere. Ti sveglierai distrutta, ma le notizie della mattina saranno bellissime: Berlusconi è guarito dalla scarlattina, la crisi è quasi finita, lo scudo porterà 4 o 5 miliardi, l’IRAP sarà più leggera, Rutelli lascia. Prenderai le misure con la realtà, ti verrà il dubbio che l’incubo non sia il fornaio.
    Ti abbraccio.

    Mi piace

  3. anticodemone ha detto:

    Ma po’r uomo. Si alza alle 4 per fare il pane, a mezzogiorno è ancora lì a servirlo con un sorriso…e ci manca pure che passi per uno cattivo ahah
    E pure tu: da oggi niente più peperoni a cena 🙂

    AD

    Mi piace

  4. kittymol77 ha detto:

    ah ah ah, forse è in atto una rivolta silenziosa del tuo inconscio. Magari ti sta dicendo di non escludere la possibilità che anche il fornaio dall’aria innocente e rassicurante, può nascondere un lato oscuro. Chi mai è solo bianco o solo nero? Al prossimo sogno, cerca di capire meglio la gradazione di grigi che occulta in pubblico.

    Mi piace

  5. Masso57 ha detto:

    Scusami, ma mi viene da ridere….associo sempre i tuoi racconti sul fornaio (senza offesa)  agli "shfilatini" della signora Pina……

    Mi piace

  6. flalia ha detto:

    Paolo: già, è un giovane "vecchio", nei modi e un po’ nell’aspetto… c’è proprio bisogno di tipi così 🙂

    Angelo: nooo! Cosa dici! Hai presente la donna angelicata del Dolce Stil Novo? Ecco, lui per me è l’uomo angelicato, come Laura per Petrarca, che infatti si guardava bene dal sedurla concretamente perché lei doveva essere e restare un angelo ;-))
    E comunque, come la metti tu, non hai tutti i torti: è più incubo certa realtà!

    Anticodemone: infatti, poverino!! 🙂

    Kittymol: eh, i grigi ce li avrà anche lui, ma non ho mica tanta voglia di scoprirli 🙂

    Masso: ma infatti sono proprio come la signora Pina; quest’estate avevo il freezer strabordante di pane, col fatto che ci andavo tutti i giorni ed ero sola in casa 🙂 Ho proprio una passione per lui, è più forte di me! ;-))

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...