Letture alternative

Ragazzi/e, scusate la latitanza dal mio e dai vostri blog, ma in questi giorni sto ristrutturando la mia casina nuova e sono immersa in un turbine di calcinacci, scelte da effettuare, muratori, idraulico ed elettricisti da coordinare. Considerando che sono un’imbranata, inesperta e incompetente, me la sto cavando piuttosto bene e anzi me la intendo proprio con tutte queste persone che mi stanno demolendo mezza casa. Non vedo l’ora di raccontare umoristicamente tutto e sapete perché? Perché in questi giorni, nel frattempo, ho subìto una metamorfosi: ho smesso di essere sempre ansiosa, preoccupata e spaventata come lo sono stata per UN ANNO INTERO ininterrottamente da ottobre scorso. Nel mio piccolo, sto diventando un Cuor di leone. Sono contenta! Sono tornata la solita entusiasta di prima e senza la paura di prima. Meno male perché se restavo come prima sarei collassata per tutte le responsabilità di questa ristrutturazione e di tutto il resto. Be’, ora devo andare a discutere della cucina. L’unica cosa non tanto bella è che al momento la mia lettura non dico preferita ma obbligata è il catalogo Ikea! Ciao a tutti, a presto!

Annunci

8 commenti on “Letture alternative”

  1. ferrucci ha detto:

    Tesoro, mi prenoto per il primo pranzetto – o cenetta – nella tua nuova cucina (che, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe abitabile)!

    Mi piace

  2. commediorafo ha detto:

    Se serve una mano con operazioni manuali, specialmente di ars muratoria, mi candido come maestrino dalla cazzuola rossa…
    Massimo

    Mi piace

  3. melchisedec ha detto:

    Bene, Flalia!
    Appena avrai concluso tutto, ne gioirai.
    Buon lavoro!

    Mi piace

  4. autobiogrquanto ha detto:

    Tante cose belle per te Flalia: la casina nuova, il cuor di leone, la tua dominazione su idraulici, muratori, elettricisti.
    Sono la conseguenza della lettura del catalogo IKEA?
    Cmq attendiamo l’aspetto umoristico.
    Ciao.

    Mi piace

  5. flalia ha detto:

    Grazie a Mel e Angelo 🙂

    Paolo: eh eh, ma come fai a saperlo? 😉 Certo, sei invitato, ma, come sai, a tuo rischio e pericolo!!! 😛

    Massimo: eh eh, sei fortunato che stai a Verona, se no ti avrei sicuramente reclutato… Vorrà dire che mi darai il tuo parere a lavori finiti, in qualità di supervisore! :-))

    Mi piace

  6. ferrucci ha detto:

    Se necessario ti affiancherò io ai fornelli, mia cara, e magari progetteremo un bel romanzo… 😉

    Mi piace

  7. ferrucci ha detto:

    Quanto al "come faccio a saperlo": da un po’ seguo le cronache mondane del tuo (bellissimo) quartiere… 😉

    Mi piace

  8. flalia ha detto:

    Paolo: cucina e scrittura a quattro mani? Mi piace!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...