Tutto è relativo

Mia nonna di 85 anni rifiuta di mettere le pantofole quando sta in casa perché dice che sono cose “da vecchia”.
A parte che non è vero ma, in ogni caso… se non si è (con rispetto parlando) vecchi a 85 anni, quando lo si è???

***

Giorni fa, mentre aspettavo un treno in ritardo, l’altoparlante ha annunciato che il treno Tal dei Tali era, per l’appunto, in ritardo di 45 minuti a causa di intemperanze di un passeggero a bordo (letterale). Tutto ciò mi è parso talmente buffo che mi è passato il nervoso per il ritardo (cosa diavolo avrà mai fatto un solo passeggero per causare un tale ritardo? Non riuscivano a tenerlo fermo in tanti contro uno? E a cosa mai era dovuta cotanta intemperanza? Boh!).

***

A tavola con mia sorella (la tv è accesa e stanno trasmettendo un servizio sul papa):
LINDA (addentando una fetta di pane): – Non mi piace questo papa –
IO (non avendo capito la sillaba finale): – Hai detto “pane” o “papa”? –
L: – Ho detto “papa” –
IO (sollevata): – Ah! Perché a me questo pane piace molto! –*

 

*(per inciso: a me non dispiace neanche questo papa).

Annunci

18 commenti on “Tutto è relativo”

  1. listen ha detto:

    Ha ragione tua nonna.E già che ci siamo…sono cose da vecchi anche quei vestiti scuri con i puntini bianchi.Io propongo le adidas, suola flessibile.

    Mi piace

  2. latendarossa ha detto:

    Io in casa giro in pantoooofole mi sa che sono più vecchio di tua nonna! 😉
    Oddio su “questo” Papa non che io ci vada tanto entusiasta ma sono cose sulle quali si può tranquillamente soprassedere!

    Mi piace

  3. flalia ha detto:

    Listen: infatti non vedrai mai mia nonna con uno di quei vestiti… Certo che siete proprio in sintonia voi due! ;-))

    Marcello: neanche a me questo papa entusiasma (ma neanche il suo predecessore o i papi in generale), tuttavia non condivido l’antipatia/avversione che c’è attorno a lui… Basta andare oltre i titoli dei giornali per accorgersi che non è quel cerbero sessuofobo che vogliono farci credere… E poi è un timido che voleva passare il resto della sua vita a studiare sui libri e suonare il pianoforte e già questo me lo rende simpatico… 😉

    Mi piace

  4. Lockwood ha detto:

    Quando allora fa il bacchettone che si ricordi più spesso di ricordarci, con quella sua candida veste che indossa, perché non si schiera mai troppo duramente contro il comportamento dei preti pedofili (lì sì che dovrebbe flagellarsi dì e notte).
    Quando d’estate andò a Lorenzago per far credere che è papa ispirato ci illuminò sul fatto che lo fece per tirare tutt’altro che disinteressatamente acqua al proprio cattolico mulino?
    Quando cerchiamo la verità – se la cerchiamo – ricordiamoci che non lo faremo con atteggiamenti da bigotti, cercando conferme nei membri della nostra setta o abboccando alle fandonie che ci propinano nei secoli dei secoli quelli che (non) sono alla ricerca (della verità ma) di proseliti.
    E quando fa le sue prediche “sembra” che pensi a tutt’altro, te ne accorgi se lo guardi anche solo svogliatamente negli occhi. A meno che nel frattempo non si voglia pensare a qualcos’altro, tipo a quanto il papa suonerebbe bene il piffero nella sua stanzetta o ricordare quando, umilmente raccolto sul suo divanetto, guardava sé stesso in tv, in quel glorioso servizio confezionato in da su per tra fra il tg1.
    Intrusivissimi saluti (a nome di quel vecchio protestante di Joseph)

    Mi piace

  5. latendarossa ha detto:

    Ecco, vedi – abbiamo un pianista in meno e un Papa in più… 😉

    Mi piace

  6. utente anonimo ha detto:

    Carinissimo l’episodio del passeggero. Chissà che avrà fatto. Desta curiosità.
    🙂 Mel

    Mi piace

  7. flalia ha detto:

    Lockwood: oltre al vecchio Joseph, questo tuo commento mi ricorda certe “tirate” antipapiste presenti ne “Il professore” (forse anche in “Villette”?, non ricordo)… 😉
    La mia precisazione nel post era solo per dire che non sono anti-papa pur non essendo entusiasta dei papi in generale (un po’ di spirito protestante ce l’ho anch’io!)

    Marcello: già, chissà cos’era meglio?

    Storia di ierioggidomani: grazie 🙂

    Mel: già, chissà! Queste piccole storie personali del quotidiano m’incuriosiscono sempre! 🙂

    Mi piace

  8. GisyScerman ha detto:

    Ilaria ! Secondo me ci si accorge che si invecchia quando si è giovani!

    Sui treni ne succedono di ogni – i ritardi che più mi fanno girare, è per “ritardo alla manutenzione dei treni”, ma che vadano là prima – no?

    Mi piace

  9. flalia ha detto:

    Ciao, Gisy! Hai ragione… allora mia nonna è a un punto di non ritorno! ;-))
    Sui treni… la scusa che non sopporto è “il locomotore rotto” (si rompono continuamente ‘sti locomotori!?!)

    Mi piace

  10. Masso57 ha detto:

    Punto 1: tua nonna, come si dice da queste parti, è una “sagoma”. Evidentemente la simpatia l’avete nel Dna.

    Punto 2: noi italiani abbiamo la fortuna di avere l’orario ferroviario più random del mondo, e ce ne lamentiamo pure, che ingrati.

    Punto 3: la penso come tua sorella, anche se a me personalmente non importa più di tanto; al limite, vorrei un Papa di colore, dopo sai come spicca sul bianco della veste?

    Mi piace

  11. diegodandrea ha detto:

    Fortuna che nessuna delle due ha azzardato una sintesi del tipo:
    “questo papa è buono come il pane”
    😉
    Bacio

    Mi piace

  12. commediorafo ha detto:

    1) Evidentemente tua nonna sarà sempre minorenne. Tale nonna, tale nipote!

    2) Notizia d’emergenza
    agite con urgenza!
    un pazzo si è lanciato contro il treno
    un pazzo si è lanciato contro il treno
    un pazzo si è lanciato contro il treno…

    3) Ce ne sono stati di migliori, ma non credo sia il diavolo in persona

    Massimo
    PS
    Il punto 2 mi ha ricordato un aneddoto sul treno, ma questa volta il militare non centra…

    Mi piace

  13. utente anonimo ha detto:

    Ciao, Ilaria dolcissima, credo di essermi innamorato perdutamente di te. Sei bellissima dentro e fuori, la tua è una bellezza totale, insomma.
    Sei uno splendido sogno che vorrei non finisse più.

    Mi piace

  14. diegodandrea ha detto:

    Giovanotto, si metta in fila, prego!

    Qui ci sono già 2 contendenti ufficiali di vecchia data…
    :-)) :-))
    (uno, però, non lo vedo da un pò… che fine ha fatto?)

    Mi piace

  15. flalia ha detto:

    Masso: sull’orario random non hai tutti i torti, non sappiamo proprio apprezzare le sorprese! Sul papa nero, chissà, prima o poi… 🙂

    Diego: eh eh, come quel pane no, era veramente buono!
    P.S.: di “contendenti” non ce n’è mai abbastanza! ;-))

    Massimo: ih ih, sì, mia nonna è minorenne a vita, guarda… pensa che un’altra sua fissa è che non ha mai voluto farsi chiamare “nonna” da noi nipoti – ma sempre e solo col suo nome proprio (Fanny) – sempre perché “nonna” faceva troppo “vecchia”! E’ una causa persa… 😉

    Ammiratore segreto: Oh… Un ammiratore segreto! Capita proprio a fagiolo dato che sto rileggendo Jane Austen… :-)*

    Mi piace

  16. lauraetlory ha detto:

    Mia nonna (che ha 99 anni) quando ne aveva novanta si rifiutò di spendere i soldi per un nuovo frigorifero perchè doveva tenerli da parte per la vecchiaia!
    buon 25 aprile
    Lory

    Mi piace

  17. flalia ha detto:

    Lory: è inutile, queste nonne sono troppo forti… be’, però la tua aveva ragione! ;-))
    Auguri anche a te 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...