Eccessi di distrazione

Ma come si fa a essere depressi se si vive in una succursale del circo? È praticamente impossibile!

Adesso vi racconto l’ultima: due giorni fa, mia sorella, in procinto di partire nuovamente per Nairobi, ha chiesto a mio padre di andarle a recuperare una videocassetta preziosissima, contenente suoi filmini d’infanzia, lasciata da nostra zia. L’ho sentita con le mie orecchie raccomandarsi fino allo sfinimento con mio padre affinché avesse cura di non perdere la videocassetta, non farla cadere, non dimenticarla chissà dove eccetera.

Se mai la mia famiglia aveva una certezza, in questi ultimi giorni così confusi e disordinati, questa consisteva nell’importanza di quella benedetta videocassetta.

Bene, mio padre, così ammaestrato, si è recato da mia zia, ha prelevato la videocassetta, è risalito in macchina e si è diretto verso casa.
A metà strada, fermo a un semaforo, ha sentito strombazzare al di sopra della sua testa: sollevato il capo enotato che i colpi di clacson provenivano da un furgone pieno di giovani militari sghignazzanti, i quali oltretutto si sbracciavano e lo chiamavano per attirare la sua attenzione, mio padre, credendo che lo stessero prendendo in giro, ha dapprima finto indifferenza. Ma dato che questi insistevano, ha deciso di approfondire la cosa. Uscito dall’automobile per interpretare meglio i segnali di quei ragazzi, cosa credete che abbia visto?
La preziosa videocassetta era appoggiata, in equilibrio ovviamente precario, sul tetto della macchina! Mio padre fino a quel momento aveva guidato (attraversando mezza città) con la sacra videocassetta in bilico sulla vettura, esposta ogni secondo al pericolo di cadere e sparire per sempre!

Evidentemente non era ancora giunto il suo momento, dato che se la videocassetta fosse andata persa in quel modo, mio padre non sarebbe sopravvissuto all’ira funesta della giovane figlia.

(Immagino anche la scena vista dalla posizione sopraelevata dei militari: un’automobile che avanza, in pieno traffico cittadino, con una videocassetta sul tetto! Lo credo che sghignazzavano!)

Annunci

15 commenti on “Eccessi di distrazione”

  1. utente anonimo ha detto:

    Ha dell’incredibile, Flalia! E dire che, se fosse caduta, sarebbe rimasta schiacciata, insomma irrecuperabile. E senti la figlia!
    🙂 Mel

    Mi piace

  2. commediorafo ha detto:

    Ricordo quella volta che dimenticai di registrare un programma per mio fratello.
    “Ti ammazzo sette volte!!!!” disse…
    Ma per fortuna la mamma mi rasserenò: “Sta’ tranquillo! Tuttalpiù ti uccide una volta sola!”
    Buon weekend!
    Massimo

    Mi piace

  3. Jedredd ha detto:

    Credo sia urgente fare un’enorme quantità di copie di quest’importantissima videocassetta, onde evitare che al babbo sbadato possa tornare la voglia di far prendere ai video il fresco in cappotta! 😉
    Buona domenica.:-)
    Un abbraccio

    Mi piace

  4. caterinapin ha detto:

    Un mio ex fidanzato ha fatto di peggio:
    siamo in un parcheggio, stiamo per salire in auto a lui squilla il cellulare, intanto io salgo. Lui parlotta per pochi secondi con sua madre, si toglie il giaccone lo vedo armeggiare là fuori e poi sale. Mette in moto e innesta la retro, fa pochi metri mentre la macchina sobbalza leggermente, sta per girare per andarsene quando io al buio (perché era sera!) vedo il suo telefonino spiaccicato per terra!
    In pratica aveva messo il cellulare sul tetto dell’auto “temporaneamente” per togliere il giubbotto, l’ha scordato lì e l’ha investito con un tot di quintali di Volvo in retromarcia.
    Sono scesa per riprenderlo e mi è squillato in mano!!!!!!!!!!!
    Sua madre doveva dirgli ancora qualcosa…O_o
    Appena terminata la telefonata, il cellulare, tutto sbrindellato, è morto.

    Mi piace

  5. PaoloFerrucci ha detto:

    Il tuo papi è mitico, Ilaria. Soprattutto perché, se non l’ha persa, deve aver guidato quasi a passo d’uomo! A me sarebbe volata via alla prima curva, o al primo semaforo, o alla prima rotonda!

    Mi piace

  6. flalia ha detto:

    Mel: si vede che era destino! Meno male… 🙂

    Massimo: Ih ih, il senso pratico delle mamme…! Per fortuna il fratello ti ha risparmiato! Un bacio 🙂

    Jedredd: mi sa che hai ragione… Buona domenica!

    Cate: oddio, che ci sia qualcosa di freudiano in tutto ciò? 😉

    Paolo: ah, ma allora sei uno spericolato al volante! Ci scommettevo… :-*

    Mi piace

  7. latendarossa ha detto:

    Ecco! Ho trovato una persona persino più distratta di me! Tuo padre! Urca! :)))

    Mi piace

  8. biancac ha detto:

    mamma, sembro il mio di padre, che una volta partì con una valigetta 24 ore appoggiata sul tetto dell’auto… ma la perse alla prima curva…

    Mi piace

  9. barbara34 ha detto:

    ohoh gatta ci cova. perché questa strana dimenticanza di tuo padre? è sempre così sbadato? ma il destino ci ha messo la mano. what an incredible history!! 🙂

    Mi piace

  10. caterinapin ha detto:

    Certo che tuo padre ha rischiato eh?
    Sono quelle cose un po’ alla Mr.Bean e un po’ alla Mr.Magoo dove alla fine l’ignaro pasticcione se la cava sempre…
    :)))))

    Mi piace

  11. lauraetlory ha detto:

    A me è capitato di portare a passeggio un cestino di uova sul tettuccio della macchina dal supermercato fino a casa.
    Un bacione
    Lory

    Mi piace

  12. edi ha detto:

    uauauauauau 🙂
    grande papi!

    Mi piace

  13. diegodandrea ha detto:

    Ciao Ilaria,
    Un bacio e buon fine settimana 🙂
    D

    Mi piace

  14. listen ha detto:

    E’ capitato qualcosa di simile anche a me.Però, tanto per curvare (stamattina a spezzarle non ce la faccio) una lancia a favore di tuo padre ed anche mio, diciamo che si è concentrati in altre cose.

    Mi piace

  15. flalia ha detto:

    Marcello: visto? Mai disperare! C’è sempre qualcuno peggiore di noi… ;-))

    Bianca: spero se ne sia accorto subito e l’abbia recuperata!! 🙂

    Barbara: be’, normalmente è un tipo distratto ma stavolta ha esagerato rispetto al suo solito, per fortuna di chi gli sta vicino… ;-))

    Cate: infatti, tutto è bene quel che finisce bene, e con lui finisce (quasi) sempre così!! Un bacio

    Lory: Lory, questa è fantastica! Be’, anche tu sei stata fortunata… Un abbraccio

    Edi: eh eh, mi unisco al plauso 🙂

    Diego: grazie! Un bacio e buona domenica anche a te!

    Listen: eeh, sì sì, altro che scuse! (scherzo!) 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...