Bilancio di fine feste

Che stress, le feste sono finite e da domani ricomincia la dura vita feriale.
Quest’anno me la sono proprio goduta, questa lunga bolla festiva che mi ha avvolto per queste due settimane, tant’è che, mentre tutti (o quasi) hanno fatto il loro bilancino di fine anno, io farò quello delle mie feste.

Durante le quali:

  • non ho toccato un libro di studio né scartoffie/volumi di lavoro neanche per sbaglio
  • in compenso ho letto quattro romanzi e cominciato il quinto
  • ho mangiato a quattro palmenti, soprattutto dolci di ogni tipo, qualità e consistenza
  • dormito un po’ più del solito
  • frequentato persone (senza esagerare, però, ricordiamoci che sono un Orso o come-cavolo-si-dice)
  • guardato filmetti leggeri però divertenti e rilassanti
  • ho ascoltato buona musica ma mi sono anche dedicata al revival di compilations adolescenziali scadentissime qualitativamente ma emotivamente sublimi
  • scritto su ben due diari diversi
  • vivendo in una famiglia un po’ nevrotica, ho trovato un nuovo espediente per calmarmi nel caos generale: restare in contemplazione del presepe africano portato da mia sorella, nel quale, per prima cosa, ci sono degli animali strani, dal nostro punto di vista, come per es. una giraffa. Poi, tutti i membri di questo presepe, compresi i tre protagonisti principali e i tre Re Magi, hanno lineamenti decisamente africani (Masai, per la precisione) – niente madonnine col nasino all’insù e fluenti capelli biondi – e un atteggiamento composto e ieratico molto diverso rispetto ad altri presepi nostrani dotati di pastori agitati che sventolano mani o spalancano le fauci, per esempio. Non dico che sia più bello o più brutto, ma mi colpisce la rigida immobilità di ogni personaggio; sono tutti in rigida adorazione, non ce n’è uno rappresentato in movimento, e tutto ciò mi ispira calma e serenità (oltre che una maggiore spiritualità)
  • mi son concessa anche una puntatina in ospedale e ho fatto due conti col mio corpo (del tipo: Non vorrai piantarmi in asso proprio durante le feste, vero?): indovinate chi ha vinto, per il momento? Eh eh… (sta’ a vedere che quella cosa del pensiero positivo un pochino funziona…)
  • Boh, poi ho fatto anche altre cose, per es. ho compiuto gli anni.

Va be’, la pianto qui perché i bilanci mi hanno sempre annoiata. Comunque, direi che la parola d’ordine di queste mie feste è stata: dolce far niente, anzi (nobilitiamoci): otium (Cicerone & C. sarebbero fieri di me).
Ah!, un’altra cosa che ho fatto è stata digitare trecentomila volte sul blog mio e altrui, la parola “auguri”.

Ma secondo me, più che degli auguri per le feste, c’è bisogno degli auguri per affrontare la ripresa della quotidianità. Quindi, buon ritorno alla normalità a tutti!

Annunci

19 commenti on “Bilancio di fine feste”

  1. caterinapin ha detto:

    Caspita, grazie!!!
    Ne ho bisogno, anche se a dire il vero io le feste nemmeno mi sono accorta che ci son state…
    Son contenta che ti sei ripresa Ilaria, staccare la spina nei momenti cruciali è fondamentale. Spero di riuscire a farlo al più presto anch’io altrimenti esplodo, uff!
    Ti abbraccio cara, buon rientro alla “normalità”… 😉

    Mi piace

  2. cristinabove ha detto:

    tanti auguri, cara, e che i rimanenti giorni di questo anno siano i migliori,
    cri

    Mi piace

  3. latendarossa ha detto:

    Facciamo così: buon ritorno alla Anormalità, visto che anche io durante le feste ho potuto fare quel che mi piacerebbe poter fare sempre, leggere, rilassarmi, ecc. ecc.
    Che poi il dolce far niente non significa far nulla eh 😀
    OT: capita anche a me di ritagliare articoli nella speranza che un giorno potranno tornare utili! Ritaglio molto spesso le pagine di Repubblica della domenica, articoli dall’Espresso, ecc. ecc. Ne ho anch’io cartelle che dire che sono superimbottite di ritagli di giornale è dire poco!!!

    Mi piace

  4. melchisedec ha detto:

    Buona ripresa, Flalia! Mi pare un buon bilancio delle feste appena trascorse. Ora il quotidiano e qui “si parrà la nostra nobilitate”.
    🙂

    Mi piace

  5. Jedredd ha detto:

    Bene, benissimo, che ti sia riposata, ma non ritornare ai ritmi di prima, subito, pensa a riprenderti bene ora.
    Verso il 24 non ero poi tanto lucido, anzi, stavo nel meglio dello stare peggio, eppure anche se non avevo lasciato scritto niente, quel post l’avevo letto, ma mi sono lasciato sfuggire i commenti che mi avrebbe permesso di sapere che era il tuo compleanno, mi dispiace tanto non averti fatto gli auguri. 😦
    Un bacioide

    Mi piace

  6. GisyScerman ha detto:

    Intanto auguri argentei…
    io son felice siano ritornati i giorni normali. Le feste pesano il doppio del solito. Puf puf
    però si certo, si fanno cose che di solito non si fanno, in tutti i sensi !
    E a parte tutto è stato un mese da dimenticare per quel che mi riguarda !

    Mi piace

  7. flalia ha detto:

    Cate: so che è difficile ma devi riuscire a farlo! Meglio sceglierlo che esserne costretti… 😦
    Un abbraccione 🙂

    Cristina: grazie! Ricambio l’augurio 🙂

    Marcello: eh eh… tu mi capisci! Sapevo di poter contare su di te 😉 Allora buon ritorno alla Anormalità!

    Mel: eh, già! Pronti! 🙂

    Jedredd: ma figurati! Ho lasciato volutamente la “notizia” quasi sotto silenzio, non ero poi molto felice di compiere un anno in più… 😀
    Riguardati bene anche tu che hai dei ritmi peggiori dei miei… non vorremo mica fare i malatini altre volte… 😉

    Gisy: lo so, ho letto. Ok, però ora le feste son finite, un anno è stato archiviato e la primavera sta per arrivare (più o meno): ti auguro che tutto vada meglio 🙂

    Mi piace

  8. commediorafo ha detto:

    Pure io ho avuto bisogno di un riposo ristoratore. Il problema è che si ricomincia subito con una marea di impegni…
    Massimo

    Mi piace

  9. calimero00 ha detto:

    Hai compiuto gli anni… allora tantissimi auguroniiiiiiiii:-)
    Ti abbraccio forte forte con tutto l’affetto e l’amicizia che ho, Ila carissima:-)
    Marco

    Mi piace

  10. lauraetlory ha detto:

    Buon compleanno innanzi tutto. Poi, mi sembra un bilamcio piu’ che positivo quello delle feste. Mi piace immaginarti alle prese con il presepe africano e con quattro romanzi piu’ uno. Difficilmente ci si rende conto di quanto si legge, meno che mai se vuoi riassumere un anno. Io non sono mai riuscita a fare un bilancio dei libri letti fino a quando non ho scoperto http://www.anobii.com. Inserendo nella mia libreria virtuale i libri che possiedo (non tutti perche’ e’ impossibile) ho scoperto che nel 2007 mi sono sciroppata quasi 12 mila pagine e circa 40 libri. Una bella media ma non oso pensare a come potrebbe essere il tuo conteggio. Perche’ non metti anche tu la libreria su anobii?
    Laura

    p.s. pensa positivo, sempre, mangia dolci e prenditi cura di te.

    Mi piace

  11. caterinapin ha detto:

    Ciao Ilaria, passate le feste come ti senti?
    Spero bene…
    Fai un salto da me quando puoi, ti ho coinvolto in un’iniziativa molto carina, spero gradirai cara…
    Bacio 😉

    Mi piace

  12. diegodandrea ha detto:

    Per prima cosa, Auguri, ma dama!
    Dopodiché, di grazia, cos’è questa normalità di cui parlate e a cui dover ritornare? Vi prego ditemelo, la voglio, ne ho tanto bisogno…
    😉
    Un abbraccio D

    Mi piace

  13. flalia ha detto:

    Massimo: be’, almeno nel frattempo abbiamo respirato! 😉

    Marco: grazie! Ricambio l’abbraccione 🙂

    Laura: ehm… il motivo principale per cui non metto la mia libreria su anobii è… la pigrizia! Ho già poco tempo per scrivere e commentare, mi sembra un’impresa mettermi a riprodurre la mia libreria virtualmente. E poi forse non mi piace “mettermi in mostra” come lettrice, boh, è sbagliato ma ho una sorta di pudore! In compenso mi piace molto esplorare le librerie altrui… le vostre librerie anobii (dei miei amici bloggers) le ho già visionate più o meno tutte, direi! 😀 Ma non è mai detta l’ultima parola, può darsi che mi decida.
    Neanch’io tengo il conto dei libri letti in un anno, però mi ha incuriosita un’iniziativa cui partecipa Massimo/Commediorafo (ne ha parlato recentemente nel suo blog): prendere l’impegno di leggere 50 libri in questo 2008, indicandoli online…

    Cate: passo sempre da te, cara Cate 🙂
    Sto bene e riguardo all’iniziativa, grazie, non me l’aspettavo proprio! 🙂

    Diego: mmh, no, tu non sei fatto per la “normalità”, secondo me 🙂

    Mi piace

  14. utente anonimo ha detto:

    mi son concessa anche una puntatina in ospedale e ho fatto due conti col mio corpo (del tipo: Non vorrai piantarmi in asso proprio durante le feste, vero?): indovinate chi ha vinto, per il momento? Eh eh… (sta’ a vedere che quella cosa del pensiero positivo un pochino funziona…)

    Dovresti spiegare meglio, un po’ ermetica. 🙂

    Morgan

    Mi piace

  15. flalia ha detto:

    Morgan: non mi va di spiattellare i miei fatti di salute sul blog, per questo vi ho soltanto accennato senza specificare tanto (d’altra parte non accennarvi neanche sarebbe assurdo, in un blog così personale). Intendevo dire che sto meglio e che magari il pensiero positivo funziona, anche se in realtà so bene che è più che altro merito dei farmaci che sto prendendo… Ciao 🙂

    Mi piace

  16. biancac ha detto:

    Flalietta, io ho iniziato con la febbre a 39 e pure lontano da casa: che ne pensi? Viva la normalità!

    Mi piace

  17. utente anonimo ha detto:

    Grazie 🙂
    NEanche tu, secondo me 😉
    Bacio

    Mi piace

  18. listen ha detto:

    Molto otium anche per me, ma bisogna dire che i risultati non sono mirabili…riguardo all ‘immagine di Gesù -bambino o adulto- chissà quanti si ricordano che i lineamenti, la fisionomia è quella di una persona ebrea.Il Gesù con chi occhi azzurri ed i capelli biondi è nella nostra fantasia.

    Mi piace

  19. flalia ha detto:

    Bianca: be’, dai… può solo migliorare! Buona guarigione 🙂

    Diego: grazie. Un bacio!

    Listen: esatto, è proprio questo che volevo sottolineare, perché mi piace tanto: ogni cultura rappresenta i personaggi del presepe con i propri tratti fisici, facendoli suoi… 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...