Incontrarsi

Quando, ormai undici mesi fa, ho iniziato a scrivere regolarmente sul blog, non credevo che a qualcuno sarebbe piaciuto leggere i miei piccoli tentativi di esprimermi, e neanche m’interessava. Ero reduce dal periodo peggiore della mia vita e volevo solo riconquistare me stessa (sarebbe troppo lungo e personale spiegare perché mi ero persa) e scrivere qui era solo uno dei mezzi per ricominciare. Poi piano piano ho cominciato a ricevere qualche commento e ad affezionarmi molto ai miei lettori. Moltissimo! Non capita raramente che, durante la mia giornata, qualcosa che vedo, leggo o vivo mi ricordi qualche blogger – amico cui la tal cosa è collegata. Però dentro me ho sempre considerato – e considero – il mondo dei blog come un qualcosa a sé, abitato da persone in carne e ossa, sì, dietro nickname e avatar – questo non lo dimentico mai – ma ognuno inglobato in un suo mondo personale e separato. Quando mi connetto a splinder e vedo per es. i miei amici online mi vien sempre alla mente l’immagine strana di persone sospese in una specie di vuoto e appese a un computer da un piccolo filo, tutte collegate contemporaneamente ma ognuna da sola (sembra un’immagine un po’ fredda e triste, vero?). Per questo, ho sempre avuto molti dubbi sull’incontrarsi nella realtà… forse ragiono un po’ per compartimenti stagni ma sono sempre stata molto diffidente su questo tipo di incontri, anche se non li rifiuto mai. Mi sembra che le cose dovrebbero restare divise e che ognuno dovrebbe restarsene dietro la propria tastiera.

Venerdì, però, ho passato un bellissimo pomeriggio con l’amica Lory e con suo marito Alessandro, che sono venuti a Bologna per una piccola gita. Non voglio raccontare troppi dettagli perché è una cosa nostra, ma volevo lo stesso scriverne un po’ perché mi sono sentita molto felice. Dapprima, da un lato non vedevo l’ora di conoscere Lory (perché è da tanto tempo che ci leggiamo/commentiamo sui blog), dall’altro ero un po’ preoccupata e spaventata (sono molto timida, all’inizio, quando conosco persone nuove). Per farvi capire il mio disastroso livello di timidezza vi dico solo che mentre sulla mia bici (la Scassona, che poi ho presentato a Lory) pedalavo verso il luogo dell’incontro, osservavo i passanti dicendomi cose tipo: Vedi queste persone? Ti fanno paura? No, sono normalissime, come te, cara Ilaria. Anche Lory e suo marito non saranno diversi, no? (lo so, è pietoso, ma son fatta così).
Quando poi ci siamo incontrati, riconoscendoci subito, è stato tutto molto bello (be’, grazie al loro carattere molto affettuoso e simpatico). Mi sono improvvisata guida (un po’ scarsa, credo) della mia città, cercando di recuperare tutte le nozioni di Storia di Bologna studiate per anni a scuola. Abbiamo chiacchierato e ho potuto parlare al telefono anche con Laura, rimasta a Roma a lavorare. Ho anche ricevuto due regali: una marmellata di prugne fatta da Lory e La guerra dei sordi, il romanzo di Laura e Lory recentemente pubblicato (di cui potete trovare informazioni
qui).
Man mano che parlavamo mi sembrava naturale essere insieme, come se ci conoscessimo da tempo. Forse non è poi una forzatura passare dal blog alla realtà, ma credo dipenda dalla persona, nel senso che Lory non mi è apparsa diversa dalla Lory che conosco tramite blog, e al tempo stesso era una persona concreta e luminosa, quella che avevo davanti, molto più ricca, e vera e piena di cose da dire, non certo un semplice blog materializzatosi davanti a me! Un arricchimento, dunque, l’incontro reale, quando si parte da buoni presupposti.
Alla fine, tornando a casa sulla mia bici, mi sono sentita molto felice e riconoscente per questo bel pomeriggio passato insieme.

Vi è capitato di conoscere dal vivo amici di blog? Cosa ne pensate di questi incontri? Favorevoli? Contrari?  

Annunci

28 commenti on “Incontrarsi”

  1. Higurashi ha detto:

    Non mi è mai capitato.
    Ma non ho neanche l’esigenza di incontrarmi: semplicemente perchè non essendo completamente vero quello che scrivo sul blog (anche se i commenti che lascio sono veramente frutto di miei pensieri), mi dispiacerebbe incontrare qualcuno e fargli un’impressione diversa da quello che può trasparire dal blog).

    Mentre a me piacerebbe incontrare qualcuno proprio perchè ho imparato a conoscerlo tramite il suo blog, non vorrei che un’altra persona desiderasse tale cosa basandosi però su informazioni “tendenzialmente false” che rilascio.
    Perciò evito la cosa a priori.

    Ma è una cosa che si limita solo al mondo del blog.
    Se mi capitasse di conoscere qualcuno tramite un forum o un programma di chat, la cosa sarebbe differente.

    Saluti.

    Mi piace

  2. commediorafo ha detto:

    La domanda merita una risposta ben più complessa di quanto tu possa immaginare.
    Sai bene che pure a me è capitato di incontrare miei lettori eo persone di cui io sono lettore. Mi pare che una vlta ci fossi anche tu 😉
    Non è sempre stato bello però, e a volte alcuni incontri brutti o deludenti mi hanno fatto passare la voglia. Poi però il ricordo di quelli belli me l’ha fatta tornare. Ora sono in una via di mezzo. Non ho nulla in contrario ad incontrare amici “virtuali”, ma non cerco nemmeno di forzare un incontro. Se sento che sarebbe bello incontrare qualcuno lo propongo, altrimenti no.
    Massimo
    PS
    Per me dopo un incontro l’amico o l’amica non è più virtuale, perciò ho scritto che solo “una volta” c’eri anche tu…

    Mi piace

  3. lauraetlory ha detto:

    Uffaaaa! Volevo esserci anch’io!
    Laura

    Mi piace

  4. calimero00 ha detto:

    Ho incontrato tantissimi amici di forum e di blog nel corso degli anni; e devo dire che ne sono stato molto felice!
    E anche utile:-) perchè un appassionato visitatore di santuari come me, adesso, in qualunque parte d’Italia vado ho amici da incontrare e salutare:-)
    un abbraccione Flà:-) buona domenica
    marco

    Mi piace

  5. fgfp ha detto:

    Io, proprio questo weekend,dovevo incontrare, per la prima volta, Al-diwan e Nadezhda (e forse fare anche un salto da gospelandmore) ma poi, per un impegno dell’ultimo minuto di Al-diwan, è saltata. Ma non vedo l’ora di organizzare di nuovo!!! Io è un po’ che propongo di organizzare un “raduno di blogger” con le persone che ho linkato sul mio blog, e chissà che prima o poi non ci si riesca!!! Nel qual caso, la cosa ti interesserebbe, o almeno ti incuriosirebbe? Chissà, magari passeresti passi un altro pomeriggio piacevole come quello con Lory! 🙂

    Mi piace

  6. flalia ha detto:

    Higurashi: sì, forse conoscendosi su un forum o una chat il passaggio alla “realtà” sembra più naturale perché si è già abituati a dialogare per quello che si è… Non mi è mai capitato, però (escludendo il fatto che ho trovato lavoro proprio tramite un forum!).
    Ciao 🙂

    Massimo: se la risposta è da approfondire, approfondiremo! 😉
    Riguardo al PS, lo stesso vale per me (infatti non eri considerato nella “casistica”) 🙂

    Laura: mi sa che “mi tocca” venire a Roma! Dato che oramai abbiamo “rotto il ghiaccio”…!;-)) Però è stato bello sentirti al telefono 🙂

    Marco: be’, nel tuo caso unisci l’utile al dilettevole! Credo sia fondamentalmente questione di carattere… tu mi sembri una persona estroversa e simpatica che non fa fatica a fare conoscenza. Io sono un po’ più chiusa… però poi me la cavo, eh? 🙂

    Fgfp: peccato, perché dev’essere bello conoscere Barbara “dal vivo”. Sarà per un’altra volta. Riguardo a me, sì, potrebbe incuriosirmi, se non muoio prima di angoscia! Se già tremo all’idea di incontrare UNA o due persone, figurati un gruppo tutto in una volta!!!! Panico! 😉

    Mi piace

  7. barbara34 ha detto:

    lo siento sentitamente, ci sarà un’altra occasione… 🙂

    Mi piace

  8. biancac ha detto:

    Ne ho incontrati diversi e altri li conosco telefonicamente. Tutti positivissimi.
    Infatti, appena vengo a Bologna non mi sfuggi!
    😉

    Mi piace

  9. silvii ha detto:

    Non ho mai inontrato altri bloggers (a parte Laura e Lory che conoscevo da prima) e, sinceramente, non so se vorrei conoscerli.
    Sostanzialmente sono anch’io una timida e il fatto di poter scrivere su un blog ed essere commentata da chi NON mi conosce mi mette meno in imbarazzo! Penso proprio che il mondo virtuale sia diverso da quello reale e forse è meglio che rimangano separati.
    Ti mando un baciuzzo
    Silvia
    P. S.: Visto che carina la mia Lory?

    Mi piace

  10. lauraetlory ha detto:

    Anch’io ho scritto un piccolo post sul nostro incontro. Adesso tutti diranno che siamo state lì a riempirci di complimenti… ma ce li meritavamo no?
    Un bacio
    Lory

    Mi piace

  11. utente anonimo ha detto:

    A me e’ capitato, all’inizio ero molto intimidita dalla situazione, ma poi piano piano l’atmosfera si e’ riscaldata e siamo diventate persone reali (lo siamo sempre state in realta’). Giudizio positivo!

    Mi piace

  12. barbara34 ha detto:

    aaah, ho formulato un pensiero compiuto. allora, una sensazione fisica molto intensa, quasi un impatto. Sentiamo emotivamente molto di più le persone con cui abbiamo comunicato in rete, e il sentire corporeo è, almeno per quanto mi riguarda, profondo.

    Mi piace

  13. utente anonimo ha detto:

    Che gran bella testimonianza! Bene, così si sfatano certi miti negativi!
    Possibile, possibile. A me non è mai capitato, ma molto è dipeso da me.
    Mel

    Mi piace

  14. flalia ha detto:

    Bianca: Aiutoo! ;-))) (scherzo!)

    Silvia: ciao Silvia! Sì, molto carina e simpatica 🙂

    Lory: ciao! Ho letto il post (grazie!). Be’, sui blog a volte ci si scambia insulti, direi che i complimenti ci stanno bene (se sono sentiti..). Un bacio!

    utente anonima: be’, persone reali lo siamo sempre, anche nella cosiddetta realtà “virtuale” (o forse qualcuno no?). Grazie, ciao 🙂

    Barbara: se l’incontro sia più intenso non so, di certo, per quanto mi riguarda, mi riesce difficile dire di conoscere una persona senza averla mai guardata negli occhi, incontrata di persona…

    Mel: be’, chissà, forse un giorno potresti decidere di provare, o forse no, non è obbligatorio! Ciao 🙂

    Mi piace

  15. latendarossa ha detto:

    Tutto sommato – dopo anni e anni di frequentazione di forum, chat e blog – direi che non ho niente in contrario ad incontare una persona conosciuta sul web. Mi è capitato diverse volte e fortunatamente non sono mai andato incontro ad una vera e propria delusione (che so, la persona che magari sul blog appariva gentile ed educata poi di persona si rivelava maleducata, antipatica, ecc.). Anzi, è bello proprio scoprire se c’è continuità tra il blog e la persona che lo scrive. Ad es. di solito di me tutti dicevano che mi immaginavano un po’ diverso, un tipo con occhialini, magari un pò di gobba, ecc. non ho mai capito bene perché e si stupivano invece nel scoprire che sono biondo con gli occhi azzurri fisico palestrato ecc. ecc. :ppppppp
    Ahah anch’io stavolta arrivo dopo che hai già risposto a tutti 😉

    Mi piace

  16. flalia ha detto:

    Marcello: sono biondo con gli occhi azzurri fisico palestrato ecc. ecc.
    Ah sììì? Interessante! ;-))))

    Mi piace

  17. barbara34 ha detto:

    tu dici, Ilaria? Per me si tratta piuttosto di integrare quello che già conosco delle persone, la profondità della parola, la creatività, con il loro essere più corporeo e quotidiano, altre dimensioni del vivere. Per me si tratta piuttosto quindi di un ri/conoscerle. Ogni incontro, come però sto re/imparando, è diverso dall’altro, a seconda delle persone che vi partecipano, e quindi, mi verrebbe da dire, anche della loro predisposizione ad attraversare varchi già aperti. Ma spesso l’affetto, o comunque l’emozione, lo/la sento, è lì, tangibile, a densificare l’aria.

    Mi piace

  18. diegodandrea ha detto:

    Io ho avuto diversi incontri.
    Viola (la pittrice), ad esempio.
    Un incontro oltre le aspettative (proprio come lei); è stato come conoscere Alice nel paese del mago di Oz.
    Sono onorato, oggi, di essere suo amico e di condividere con lei una genuina stima reciproca.
    Poi ho conosciuto Serena (missmidnight) ; un’altra splendida occasione di confronto. Una persona che ti può stupire (e che, per esempio, non è circoscrivibile a come appare sul blog).
    Ho persino avuto qualche scambio dal vivo con Edi (ricordi?). Sono uscito recentemente con una sua amica conosciuta tramite i rispettivi blog e ci siamo incrociati per qualche istante.
    Con altri blogger, poi, chiacchiero in videoconferenza su MSN che non è come incontrarsi, ma ci si guarda in faccia, si ascoltano le rispettive voci ed è un modo pratico per azzerare le distanze (quelle chilometriche, intendo).
    Ad ogni modo, credo che difficilmente rimarrei deluso da un incontro con persone conosciute tramite blog. Ed il motivo è semplice. Secondo me una persona è ANCHE come è sul blog, ma non è detto che sia SOLO così. Insomma, non mi aspetto di incontrare riproduzioni fedeli, nella realtà, di quelle che sono le identità virtuali. Do per acquisito che si è tutti molto più complessi e vari di come si può apparire su un blog (nel bene e nel male).
    Bacio D

    Mi piace

  19. PaoloFerrucci ha detto:

    Ilaria, qualcosa mi dice che l’incontro fatale lo avrai con me…
    ;-)*

    (Pier Augusto Breccia, Preludio)

    Mi piace

  20. flalia ha detto:

    Barbara: sono molto d’accordo sul ri/conoscere. Quindi forse quel che volevo dire è che considero un po’ diverso il tipo di conoscenza che sperimento in un incontro “in carne e ossa” rispetto a un incontro fatto solo di parole. Il che non significa che consideri necessariamente migliore il primo tipo di incontro. Tuttavia – ma qui entriamo nel mio personale, quindi non può valere per tutti – pur avendo sempre vissuto di parole, provengo tuttavia anche da una certa diffidenza verso le parole…
    Poi, se penso che pur con tutta la buona volontà non sono mai riuscita a far durare a lungo le classiche “amicizie di penna”, durante infanzia e adolescenza… mi rendo conto che per me la fisicità dell’altro è importante, tuttavia non so se ho proprio voglia di scoprire quella dei miei amici di blog. Ma non ho certezze, infatti l’incontro con Lory e anche quello con Massimo (Commediorafo) precedentemente incontrato e ora mio amico, sono stati molto belli. Non so, sto a vedere cosa mi riserverà il futuro 🙂

    Diego: sì, ho presente i nomi che citi (Edi in primis). Ma non ne facevo una questione di delusione o meno, ma di “opportunità”… Forse perché ero ingenuamente partita con l’idea, un anno fa, che questo fosse un mondo che doveva restare immateriale, per funzionare. Ma mi sto ricredendo, forse 🙂

    Mi piace

  21. flalia ha detto:

    Paolo: Ah, sì?? Devo preoccuparmi? ;-))) (A giudicare dal “Preludio”…). Buonanotte :-*

    Mi piace

  22. PaoloFerrucci ha detto:

    Buonanotte, Ilarietta :-*

    Mi piace

  23. caterinapin ha detto:

    Per ora mi è capitato soltanto una volta con Alisue ed è stato positivo! Sono favorevole, ma non con tutte le persone, soltanto con quelle per le quali sento un feeling particolare…
    Io e te staiamo entrambe a Bologna ed una volta avrei piacere di bere un caffè (io) e un the (tu) insieme…
    Bacio
    Cate 😉

    Mi piace

  24. flalia ha detto:

    Ciao Cate, volentieri 🙂

    Mi piace

  25. Jedredd ha detto:

    Mai conosciuto blogger. Mi piace l’idea di incontrare qualcuno con cui mi sono confrontato su svariati temi ed appassionato alle sue vicende, ma sarebbe difficile in questo periodo che di tempo ne ho pochissimo, visto che dovrei viaggiare per poter incontrare le persone che apprezzo ed hanno un blog.
    Baci:-)

    Mi piace

  26. flalia ha detto:

    E’ vero, ci sono le distanze, i tempi, gli impegni… Ma infatti il senso del blog non è per forza vedersi ma comunque comunicare e, magari, confortarsi un po’ a vicenda, quando serve; giusto, lupo solitario? 😉

    Mi piace

  27. Masso57 ha detto:

    Si, ne ho conosciuto qualcuno, in particolare nella trasferta romana di tre anni fa ho avuto modo di conoscere “dal vivo” un po’ di persone con cui si scambiavano idee e parole sui blog di Repubblica. Cosa dirti? La sensazione prima è quella di conoscersi da sempre, forse perchè questo mezzo consente di partire dalla comunicazione non visiva, quindi non inquinata da estetica o apparenza, ed anzi mette in filo diretto teste, pensieri, parole.
    Cosa dirti? Per me , una bellissime esperienza: posso quindi capire la gioia dell0incontro tra te e Lory, belle pesone entrambe.

    Mi piace

  28. flalia ha detto:

    Masso: in effetti finora ho vissuto e letto da altri esperienze sempre positive… be’, meno male 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...