Ciniche donne d’oggi

Qualche sera fa, uscita con amiche. Pizzeria. Chiacchieriamo del più e del meno o, meglio, dell’uguale. Perché dopo le lamentele sui rispettivi lavori (chi ce l’ha ma non le piace, chi non ce l’ha e vorrebbe averlo eccetera) si passa alle lamentele, alle lagne, alle lamentazioni sugli uomini. Geremia rispetto a noi era un ottimista; nessuno sa lamentarsi meglio di certe trentenni di mia conoscenza, che tra l’altro sono convinte di non stare lamentandosi ma di stare facendo dell’arguta e irresistibile ironia. Che sia ironia, sarcasmo o lagna, che sia intelligente, colta e moderna, è roba detta e ridetta, fritta e strafritta, sentita e risentita, è una roba che mi fa venire un principio di trombosi isterica, cioè mi sento la fatica che mi sale dalle caviglie e va a contorcermi cuore e viscere in un unico letale abbraccio.

Anche qui, come col lavoro, nessuna è mai contenta: una è fidanzata con un ragazzo obiettivamente fantastico (buono, dolce, affettuoso, fedele eccetera) ma lo vuole lasciare perché si annoia (ma non ha il coraggio perché lui le farebbe pena – sì, purtroppo); quell’altra è maltrattata e invidia la prima; un’altra odia svisceratamete tutti (e strepita: “tutti!”) gli uomini perché è rimasta traumatizzata; non parliamo poi delle numerose zitelle: chi, sottolinea, per scelta (“sto benissimo così, gran figata”; testuale, purtroppo), chi invece è disperatamente alla ricerca di un uomo qualunque (“a questo punto mi accontenterei di chiunque, basta sia decente”), chi al contrario è alla ricerca dell’uomo ideale (“non chiedo troppo: intelligente, forte ma dolce, protettivo ma non opprimente, fedele, non pantofolaio, con un buon lavoro ma che non mi trascuri, affascinante…”, sì, vabbè). In ogni caso, su una cosa tutte queste zitelle trovano un accordo: “deve farmi ridere” (e io che credevo fosse una frase da dire giusto se sei una velina intervistata in tv da qualche paparazzo…). C’è poi sempre quella che adocchia un qualche tipo di passaggio e fa apertamente la stupida: il cretino ovviamente ci casca (mai uno con un po’ di dignità che volti la faccia dall’altra parte, no, tutti servi della gleba), chiama gli amici ed è la fine.

Dopo che con enorme fatica ci siamo scrollate di dosso tali importuni, sedotti e abbandonati davanti a croste di pizza avanzate, usciamo dalla pizzeria, facciamo un po’ di giri e ci salutiamo. Ci rivedremo mettiamo tra una settimana e, con qualche minima variante, la scena si ripeterà.

Ogni sera si recita a soggetto e il soggetto è sempre lo stesso.

Io vengo tacciata di riservatezza e presa anche (bonariamente) un po’ in giro perché in qusto genere di discussioni partecipo poco.

Io voglio molto bene alle mie amiche e mi piace ascoltarle anche quando mi annoiano a morte, se no non uscirei con loro. Quando si riesce a spostare il discorso su altri argomenti è interessantissimo e divertente parlare con loro e do volentieri il mio contributo. Non è che io sia muta o non ami la conversazione, e non sono neanche una Snob, come forse potrebbe sembrare.

Solo, mi annoia ascoltare e parlare di uomini in questo modo. Non ho il gusto della demolizione altrui e non m’interessa quel tipo di ironia. Inoltre non vedo perché andare a rigirare il coltello nella piaga: io mi voglio bene e non voglio rattristarmi rivangando sventure passate. In più sono un essere umano fiducioso; non so bene perché ma, nonostante alcune batoste le abbia ricevute anch’io, nutro una grande fiducia nel mio prossimo e anche nel mio avvenire. Cosa volete che me ne importi di sbeffeggiare qualcuno?

Non è che non abbia anch’io le mie lamentele da fare o i miei sogni. Non è che il discorso, in generale, non m’interessi. Se c’è una che ha il senso della famiglia e considera l’amore una cosa fondamentale, quella sono io (perfino all’epoca della mia contestazione totale non ho mai messo in discussione queste cose) e spero sinceramente di incontrare l’uomo della mia vita (a me basta una sola cosa, veramente difficile, però: che sia un uomo buono). Ma non punto solo su quello, insomma. Se capita, bene. Se no, me ne farò una ragione. Non mi sentirò una fallita. Non si può ridurre noi stessi a una sola dimensione (amore, lavoro, salute eccetera) e puntare solo su quella, perché la vita è molto più complessa e poi se fallisci lì dove ti sei giocata tutto, dopo non ti resta niente, solo un Ego ferito e ingombrante.

Anche questo dire sempre “Io, io”. Parliamo pochissimo di politica, di attualità, di problemi sociali. Certe volte mi sembra che sia così ristretto l’orizzonte di chi parla solo delle sue disavventure e dei suoi desideri, cose importantissime ma che riguardano solo lui/lei. Alla fine si parla si parla e si torna a casa sole e scoraggiate.

Che senso ha?

Annunci

19 commenti on “Ciniche donne d’oggi”

  1. diegodandrea ha detto:

    Sono sinceramente colpito! Avevo iniziato a leggere dicendomi, va beh, è un pò lungo, vedo di che si tratta e torno a leggere più tardi con calma, e invece… una bella sorpresa!
    Ciao D

    Mi piace

  2. diegodandrea ha detto:

    Sono sinceramente colpito! Avevo iniziato a leggere dicendomi, va beh, è un pò lungo, vedo di che si tratta e torno a leggere più tardi con calma, e invece… una bella sorpresa!
    Ciao D

    Mi piace

  3. commediorafo ha detto:

    Interessanti gli ultimi post. Ascolta, giusto per curiosità, mi daresti il numero della tua amica che si accontenterebbe di chiunque basta che sia decente?
    Scherzavo…
    Massimo

    Mi piace

  4. commediorafo ha detto:

    Interessanti gli ultimi post. Ascolta, giusto per curiosità, mi daresti il numero della tua amica che si accontenterebbe di chiunque basta che sia decente?
    Scherzavo…
    Massimo

    Mi piace

  5. neoscapigliato ha detto:

    Ciao Flalia
    gran bel post…ma per caso hai una amica di nome “Marianna”…una che si lamenta sempre e di tutto? 🙂
    le tue considerazioni sono giustissime… complimenti

    Mi piace

  6. neoscapigliato ha detto:

    Ciao Flalia
    gran bel post…ma per caso hai una amica di nome “Marianna”…una che si lamenta sempre e di tutto? 🙂
    le tue considerazioni sono giustissime… complimenti

    Mi piace

  7. flalia ha detto:

    @Diego: grazie, ciao!
    @Massimo: non accontentarti tu di così poco!
    @Neoscapigliato: mi sa che ne conosco tante di Marianne! Vedrai che risolverai i problemi con la tua…

    Mi piace

  8. flalia ha detto:

    @Diego: grazie, ciao!
    @Massimo: non accontentarti tu di così poco!
    @Neoscapigliato: mi sa che ne conosco tante di Marianne! Vedrai che risolverai i problemi con la tua…

    Mi piace

  9. lucenellarete ha detto:

    Se c’è una cosa che mi fa girare le scatole sono le donne che non fanno altro che parlare male di uomini solo per qualche delusione.

    Allora quelli come me che sono stati lasciati dalla moglie per motivazioni futili cosa dovrebbero dire? Dovrei odiare il mondo femminile?

    Io credo ancora nei buoni sentimenti e sono convinto che da qualche parte ci sarà pure una donna che ami ancora la famiglia e mi sappia apprezzare per quello che sono. Certo sono un pò pessimista ma spero sempre di poterla trovare.

    A proposito non si è mai single per scelta perchè non esiste al mondo donna o uomo che preferisce la solitudine all’amore di qualcuno.

    Ciao

    Mi piace

  10. lucenellarete ha detto:

    Se c’è una cosa che mi fa girare le scatole sono le donne che non fanno altro che parlare male di uomini solo per qualche delusione.

    Allora quelli come me che sono stati lasciati dalla moglie per motivazioni futili cosa dovrebbero dire? Dovrei odiare il mondo femminile?

    Io credo ancora nei buoni sentimenti e sono convinto che da qualche parte ci sarà pure una donna che ami ancora la famiglia e mi sappia apprezzare per quello che sono. Certo sono un pò pessimista ma spero sempre di poterla trovare.

    A proposito non si è mai single per scelta perchè non esiste al mondo donna o uomo che preferisce la solitudine all’amore di qualcuno.

    Ciao

    Mi piace

  11. flalia ha detto:

    Sono d’accordo con te! :- )
    Ciao

    Mi piace

  12. flalia ha detto:

    Sono d’accordo con te! :- )
    Ciao

    Mi piace

  13. commediorafo ha detto:

    Era una battuta! 😉
    Massimo
    PS
    Mi sono permesso di linkarti

    Mi piace

  14. commediorafo ha detto:

    Era una battuta! 😉
    Massimo
    PS
    Mi sono permesso di linkarti

    Mi piace

  15. flalia ha detto:

    A Massimo: l’avevo capito, anche la mia era una battuta! 😉
    Grazie per il link, io ti ho linkato già da tempo (scusa, non te l’avevo chiesto…).
    Ciao!
    Ilaria

    Mi piace

  16. flalia ha detto:

    A Massimo: l’avevo capito, anche la mia era una battuta! 😉
    Grazie per il link, io ti ho linkato già da tempo (scusa, non te l’avevo chiesto…).
    Ciao!
    Ilaria

    Mi piace

  17. commediorafo ha detto:

    Un blog che trasmette serenità!
    Ma dai! Non sai quanto mi abbia fatto paicere scoprire che hai scelto di chiamare così il link al mio blog!
    Grazie mille millissime!
    Massimo

    Mi piace

  18. commediorafo ha detto:

    Un blog che trasmette serenità!
    Ma dai! Non sai quanto mi abbia fatto paicere scoprire che hai scelto di chiamare così il link al mio blog!
    Grazie mille millissime!
    Massimo

    Mi piace

  19. flalia ha detto:

    Massimo: Be’, è la verità, ho cominciato a leggerlo proprio perché mi piace il modo positivo in cui racconti piccole e grandi cose. 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...