Pavoni postmoderni

Qualche mese fa – l’estate scorsa, credo – avevo letto sul giornale la curiosa notizia di un pavone inglese che ogni mattina si presentava davanti a una pompa di benzina e cominciava a fare la ruota e altre mosse di corteggiamento, senza motivo apparente.

Ieri, verso mezzogiorno, approfittando del bel tempo, decido di fare una passeggiata al Parco dei Cedri, vicino casa mia. Noto un tipo sui trent’anni o poco più, in bicicletta (fermo), abbronzato (o meglio: lampadato), abbastanza muscoloso. Indossa solo una maglietta e a un tratto tende le braccia, gonfia i muscoli, osserva con orgoglio quei rigonfiamenti e poi esclama, con tono compiaciuto e a voce abbastanza alta, rivolto a se stesso:

– Grande! Sto diventando una bestia! –

Parlava da solo e si faceva i complimenti (e che complimenti…) da solo.

Chissà perché, mi è tornato in mente il pavone inglese.

Annunci

2 commenti on “Pavoni postmoderni”

  1. utente anonimo ha detto:

    Si si, concordo, proprio una bestia 😉

    Mi piace

  2. flalia ha detto:

    Già. Contento lui… 😉

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...