Forma e sostanza

Tra i miei maestri di vita, oltre al prof. Antonio Faeti, ci sono i filosofi stoici, soprattutto latini. Per esempio spesso e volentieri leggo le lettere dell’amato Seneca, molte delle quali erano da lui dirette a un certo Lucilio, ma se al posto di Lucilio metto il mio nome funziona lo stesso. In queste lettere il severo ma prudente (nel senso autentico del termine) filosofo spiega pacatamente tante cose, per esempio che non è necessario abbigliarsi da straccioni per essere filosofi. Anzi è meglio vestirsi e comportarsi in modo anonimo, perché l’intelligenza e la cultura non hanno bisogno di questi stratagemmi per imporsi. Inoltre è inutile essere polemici a tutti i costi, perché si rischia di diventare ridicoli e, peggio, di non dire nulla che possa esser preso sul serio. La virulenza, la rabbia, l’astio con cui si dicono cose anche vere e importanti, finisce per assumere più evidenza delle cose dette, scavalcandole e facendole passare in secondo piano. Insomma, non giova, impedisce di raggiungere lo scopo e, aggiungo io, è antiestetico e fa ammalare. Inoltre oggi molti fanno coincidere il pensare liberamente col criticare a tutto spiano qualunque cosa per partito preso. L’essere perennemente polemici, musoni e catastrofisti solo per non essere politicamente corretti o omologati. Francamente non so cosa sia peggio. L’idea che solo descrivendo il lato schifoso delle cose si renda giustizia al mondo mi sembra decadente e inutilmente disfattista. Soprattutto mi sembra profondamente sbagliata e falsa. Mi sembra un alibi per perenni adolescenti scazzati e a lungo andare parecchio frustrati. A chi giova?

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...